FOLLOW ME, A.V. GEIGER. Recensione.


Titolo: Follow me
Autore: A.V. Geiger
Editore: Fabbri Editori
Pubblicazione: 28 settembre 2017
Genere: Young adult
Prezzo: € 17,00 cartaceo



Tessa ha diciotto anni e, da quando ha subito un misterioso trauma, soffre di una grave forma di agorafobia che le impedisce di uscire di casa. Eric Thorn è un giovane cantautore che ha cominciato postando video su YouTube ed è diventato una popstar di fama mondiale, ma non è felice. I due si conoscono sull'account Twitter @EricThornFaSchifo: lui l'ha aperto sotto falsa identità per ridicolizzare se stesso, lei ha iniziato a scriverci per difendere il suo idolo. Ma mentre Tessa è ignara di intrattenere lunghe chat, sempre più profonde e personali, proprio con Eric, lui si scopre affascinato da questa fan così diversa dalle altre, brillante e intelligente, e presto inizia persino a provare qualcosa per lei. E senza averla mai vista: Tessa, pur ricambiando i suoi sentimenti, non si fida completamente di nessuno, e non è disposta a mostrarsi nemmeno in foto. Proprio quando il loro rapporto sembra finalmente pronto a una svolta, però, la ragazza sarà costretta ad affrontare di nuovo il suo trauma mai sepolto.



Tessa Hart passa le sue giornate relegata tra le quattro mura di casa sua. La sua paura più grande è incontrare/avere a che fare con le persone. La sua ossessione ha un nome specifico, si chiama agorafobia. Le uniche persone con cui passa del tempo sono sua madre e la sua dottoressa.
Eric Thorn è un ragazzo con un talento: a soli sedici anni era già una star nel mondo della musica. Le fan aumentano ogni giorno di più, i followers sui social network anche. Tutte lo amano, tutte lo idolatrano, tutte vorrebbero passare anche solo un’ora in sua compagnia. È bello, sexy, talentuoso. È, in una parola, il sogno di ogni ragazza.
Un giorno come gli altri, Tessa crea un profilo Twitter, @TessaAmaEric, per dimostrare al cantante tutto il suo amore. Tessa lo difende dagli haters, dalle voci di corridoio, dalla cattiveria del gossip.
Eric, però, oltre a essere un bel viso e una bella voce, è anche un ragazzo che comincia a sentire stretto il suo ruolo. La sua vita sembra un inferno, la paura di essere perseguitato, o ammazzato, da qualche fan spudorata gli impedisce di essere felice. E se qualcuna lo aggredisse? Se qualcuna, in un momento di follia, gli facesse del male? E tutte queste ragazzine adoranti che lo monitorano sui social non fanno altro che peggiorare il suo stato d’ansia. Così sceglie di esorcizzare in qualche modo le sue paure creando un profilo fake con il suo secondo nome, Taylor, @EricThornFaSchifo.
Tessa ed Eric (Taylor) si conosceranno, lei convinta di avere di fronte una haters (una ragazza) del cantante, lui con l’obiettivo di capire cosa spinge queste ragazzine a morire ai suoi piedi. La conoscenza, a colpi di Tweet, diventerà un’amicizia affiatata.
Mi fermo qui. Non vi racconto altro… la trama è ricca, piena di eventi, risvolti e dinamiche che mi hanno tenuta con il fiato sospeso dalla prima pagina fino all’ultima. Vi lascio il piacere di scoprire ogni tassello, perché, credetemi, vorrete saperne sempre di più.
È stato chiaro ai miei occhi sin da subito di avere tra le mani un romance con tinte gialle e suspense che hanno reso la storia di Tessa ed Eric più accattivante.
Una storia giovanile, uno spaccato della nostra società e dei nostri tempi: quelli della conoscenza e dei rapporti online. Ci si incontra, ci si conosce, ci si innamora magari oppure ci si odia, ma sempre attraverso uno schermo e con la protezione di un nick name.
Avrebbe dovuto limitare i danni, chiudere il profilo e dimenticarsi di lei. Eppure non ci riusciva: si era abituato alle loro chiacchierate notturne, forse ne era diventato addirittura dipendente. Aveva finalmente trovato un luogo sicuro in cui sfogare preoccupazioni e frustrazioni, e Tessa gli aveva offerto molto di più di una spalla su cui piangere.
Una storia che non vi darà pace finché non arriverete alla parola fine, e anche a quel punto continuerà a tormentarvi. Posso dirvi che sono andata subito a cercare notizie sul seguito, perché l’ultimo capitolo e l’epilogo mi hanno confuso le idee. Mi hanno lasciata in sospeso, in una maniera molto diversa da quello a cui sono abituata. Avevo un grosso punto interrogativo in testa, ho riletto l’ultimo capitolo, ho cercato di indagare, ipotizzare, immaginare. Probabilmente troverò pace solo quando avrò il secondo volume tra le mani.
La storia di Tessa mi ha saputo tenere sulle spine come non succedeva da tempo!
Tessa H: Ti prego, dimmelo. Non sopporto questa attesa.

Davvero, mi sta uccidendo.
Taylor: Vuoi che ti dica la verità? Adesso?
Tessa H: DIMMELO.
Taylor: Okay. La verità è che… non so niente di Eric Thorn e delle sue canzoni sdolcinate, ma… ti amo.
Taylor: Hai capito, Tessa?
Taylor: T-I A-M-O.
Taylor: E ti chiedo di tenerlo a mente, domani. Qualsiasi cosa accada, ricordati cos’ho detto e che è la verità. Te lo giuro.
Tessa è una ragazza fragile, anche un po’ ingenua, il bersaglio perfetto per gli sciacalli che si possono incontrare in Internet. Un evento nel suo passato le ha cambiato la vita, rendendola una giovane donna timorosa, ansiosa e vulnerabile. Quando poi le circostanze hanno richiesto che tirasse fuori le unghie è stata capace di farlo e di tenere testa al destino poco clemente. Non ho potuto che apprezzare questo personaggio, anche se l’ombra che cala su di lei nelle ultime pagine mi ha lasciata perplessa.
Eric è un ragazzo che si lascia scoprire capitolo dopo capitolo. L’Eric delle prime pagine non è l’Eric che ritroverete a metà libro, né quello degli ultimi capitoli. Si metterà a nudo, aprirà per la prima volta le porte del suo cuore, sapendo così di esporsi e di rischiare tanto. Lo farà in maniera sincera, leale, eppure le sue azioni avranno una tempistica sbagliata. È tardi, è sempre troppo tardi quando lui si discolpa o quando decide di dire la verità. È troppo tardi quando racconta a Tessa di ciò che ha fatto e del motivo per cui l’ha fatto.
Tempistiche sbagliate che porteranno a conseguenze inevitabili e disastrose.
Follow me è un romanzo con due protagonisti giovani, ed è importante sottolineare questo per capire le dinamiche particolari presenti in questo romanzo. L’autrice è stata una maestra del genere, ha saputo costruire due personalità fragili quel tanto che basta per finire in una grossa trappola, ha saputo dar vita a una storia intricata, sorprendente e misteriosa. Una storia che conquista anche i lettori meno giovani, con qualche sfumatura romantica appena accennata e tanto gradita.
Se ve lo consiglio? Correte a comprarlo! Questo romanzo è stato sottovalutato e io sono davvero contenta di avergli dato un’occasione perché l’ha meritata tutta. Leggetelo!





Nessun commento